OBBLIGO DI POS. Sale lo scontento (e l’incertezza) tra professionisti e imprese

 Monta lo scontento tra i professionisti e le imprese cui toccherà, dal 30 giugno, dotarsi di Pos e accettare i pagamenti effettuati con bancomat. Tale imposizione, che comporterà per i clienti un miglioramento del servizio, ma per le imprese un onere aggiuntivo non indifferente, non prevede eccezioni (inizialmente si pensava di escludere chi avesse giri d’affari inferiori ai 200mila euro) salvo la soglia dei 30 euro, sotto la quale si possono pretendere contanti.

Tuttavia, la normativa, secondo alcune categorie professionali, cela non poche incertezze; tali categorie ritengono che se non saranno emanati dei decreti attuativi estremamente puntuali e circostanziati, l’obbligo non potrà essere ritenuto automatico e vincolante in senso stretto, dal momento che non sarebbero previste sanzioni di sorta, salvo nel caso in cui il comportamento del soggetto che non si attiene all’obbligo non si traduca in una violazione della normativa antiriciclaggio.

Fonte CGIA di Mestre

 

Se volete visionare le proposte dell’Agenzia immobiliare SG visitate il sito web. 

Se volete un preventivo per amministrazione condominiale potete richiederlo compilando il form al LINK oppure con mail a info@agenziaimmobiliaresg.it

Pubblicato su Generici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: